fipe_logo

AGGIORNAMENTI IMPORTANTI PER PUBBLICI ESERCIZI E STRUTTURE RICETTIVE – 26 MAGGIO

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, In Evidenza

 

 

– NUOVI CHIARIMENTI SULLE PRENOTAZIONI AL RISTORANTE
– PROROGHE SIAE E SCF PER MUSICA D’AMBIENTE NEI PUBBLICI ESERCIZI
– PER CHI STA PROSEGUENDO IL DELIVERY
– BUFFET: LA CONFERENZA DELLE REGIONI ACCOGLIE LE SOLLECITAZIONI DI FIPE
– VADEMECUM PER STRUTTURE RICETTIVE

 

——

AGGIORNAMENTI PER I PUBBLICI ESERCIZI
NUOVI CHIARIMENTI SULLE PRENOTAZIONI AL RISTORANTE

L’area legale della Fipe Confcommercio precisa che, ai sensi delle Linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome del 16 maggio 2020 riportate nell’allegato 17 del DPCM 17 maggio, e richiamate espressamente anche dall’Ordinanza n 57 del 17 maggio 2020, della Regione Toscana, occorre, nei soli esercizi che dispongano di posti a sedere,  “privilegiare l’accesso tramite prenotazione, mantenere l’elenco dei soggetti che hanno prenotato per un periodo di 14 giorni. In tali attività non possono essere presenti, all’interno del locale più clienti di quanti siano i posti a sedere”.
Pertanto:

  • Nel caso di prenotazione (che dunque non è obbligatoria) è necessario mantenere l’elenco delle prenotazioni (nome, cognome e numero di telefono solo di chi prenota – e non di tutti coloro che si siedono al tavolo) per il periodo sopra indicato di 14 giorni. Per agevolarvi, abbiamo predisposto un fac simile di registro prenotazioni https://mcusercontent.com/0ee0d5f10a7d39b6331b7e7f4/files/7c33111c-c386-44ec-8e88-fc7a37da6164/RegistroPrenotazioni_Covid19.pdf;
  • come chiarito anche sopra, stando al tenore letterale della disposizione, l’obbligo concerne unicamente i clienti che hanno prenotato.
  • non è assolutamente necessario accertare l’identità del cliente, ma per garantire i dati tutelati da privacy, si consiglia di far firmare un modello di informativa privacy SOLO alla persona che ha prenotato e della quale si conservano i suddetti dati. Pertanto ti invitiamo A SCARICARE il modello che abbiamo predisposto.
  • E’ importante posizionare la cartellonistica nel proprio locale, per informare i clienti sulle misure da adottare. Tutta la cartellonistica per bar e ristoranti è disponibile sul nostro sito, anche in lingua inglese. VAI AL SITO  http://www.confcommerciogrosseto.it/download-tutti-i-materiali-utili-per-le-imprese/

    Questi i due principali depliant per i ristoranti:

    CARTELLO RISTORAZIONE >> ristorazione

    ALTRO CARTELLO GESTIONE SERVIZIO RISTORAZIONE>> poster-gestione-ristorazione2-convertito

     

Inoltre ricordiamo che:

  • In nessun caso il titolare dovrà spingersi a chiedere alla clientela elementi su eventuali rapporti di convivenza che attengono alla responsabilità individuale della clientela.

    Solo per maggiori tutele, gli operatori dei pubblici esercizi possono far sottoscrivere la presente NUOVA AUTOCERTIFICAZIONE (che sostituisce la precedente inviata) sempre soltanto alla persona che ha prenotato per derogare alla distanza di sicurezza di 1 metro.

I nostri uffici rimangono a disposizione per ogni chiarimento. Scrivere ad assistenza@confcommerciogrosseto.it


PROROGHE SIAE E SCF PER MUSICA D’AMBIENTE NEI PUBBLICI ESERCIZI

per quanto concerne la musica d’ambiente nei pubblici esercizi si rende noto che:

>> SIAE ha comunicato di aver prorogato al 30 giugno 2020 la scadenza dei termini per il pagamento dell’abbonamento annuale al 31 luglio 2020 quella per il pagamento dell’abbonamento stagionaleSCARICA CIRCOLARE

La SIAE ha inoltre prorogato al 30 giugno 2020:

  • la moratoria delle penali per ritardato pagamento dei diritti d’autore relativo ai “concertini” organizzati dal 1° febbraio 2020;
  • la sospensione dell’invio di avvisi, solleciti e diffide per il pagamento degli importi per eventi o periodi di attività pregressi;
  • la sospensione delle richieste di pagamento delle rate dei piani di rientro scadute riferite ai mesi di febbraio-marzo-aprile-maggio e giugno 2020.

* Si specifica che la proroga riguarda tutte le attività, tranne le attività di rivendita di generi alimentari (negozi e GDO) non stagionali, anche se commercializzati in altre tipologie merceologiche (empori, supermercati ecc.) per le quali il termine per pagamento SIAE rimane fissato al 31 maggio prossimo.

>> Per quanto riguarda SCF, si comunica che la scadenza dei termini di pagamento degli abbonamenti per musica d’ambiente è stata differita al 31 luglio 2020, in modo tale da consentire a tutti i pubblici esercizi la piena riapertura al pubblico dei loro locali.

Si coglie l’occasione per ricordare che con il 2019 si è conclusa la fase transitoria che consentiva agli esercenti di optare tra vecchio e nuovo regime tariffario della musica d’ambiente. Da quest’anno sono applicate esclusivamente le tariffe definite sulla base dei nuovi criteri adottati con l’accordo FIPE-SCF del 2016.

La Fipe Confcommercio ha peraltro richiesto che il costo degli abbonamenti venga ridotto in misura corrispondente al periodo di inattività forzata dei pubblici esercizi, dovuta all’emergenza sanitaria. Per coloro che avessero già provveduto ad acquistare l’abbonamento annuale prima della chiusura dei pubblici esercizi, è stato richiesto il riconoscimento di una riduzione a valere sul costo dell’abbonamento dell’anno prossimo.

Su questo aspetto e su eventuali altre proroghe, anche da parte di SIAE, vi terremo aggiornati.


PER CHI STA PROSEGUENDO IL DELIVERY

La Fipe Confcommercio ha realizzato RISTOACASA, la piattaforma digitale volta a valorizzare il servizio di consegna di cibo a domicilio da parte del variegato mondo dei pubblici esercizi.

RISTOACASA nasce dunque come una vetrina utile soprattutto ai tanti imprenditori che gestiscono il servizio in proprio e che pertanto non possono contare sui servizi di visibilità forniti (a pagamento) dalle piattaforme ma fin da ora è proiettata verso il futuro per proporsi come strumento in grado di gestire anche gli altri passaggi del servizio.

Qualora stiate proseguendo con il servizio di delivery, potete registrarvi gratuitamente al portale al seguente link www.ristoacasa.net.

Inoltre a seguito della registrazione su Ristoacasa.net, avrete diritto a registrarvi gratuitamente, entro il 30 maggio, anche su www.fipesupporta.it per ricevere in omaggio oltre a gel igienizzanti, altri prodotti a scelta offerti da Uninlever.

 


BUFFET: LA CONFERENZA DELLE REGIONI ACCOGLIE LE SOLLECITAZIONI DI FIPE CONFCOMMERCIO
La Conferenza delle Regioni nel documento del 25 maggio scorso presentato al Governo ha accolto due importanti modifiche chieste della Federazione nell’interesse delle imprese del settore.
La prima riguarda il tema dei buffet. Con il DPCM del 17 maggio scorso tra le attività della ristorazione che non erano consentite vi erano i buffet.

Con le nuove Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche e Produttive, messe punto proprio ieri, 25 maggio 2020, dalla Conferenza delle Regioni, sarà possibile organizzare una modalità a buffet mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per i clienti di toccare quanto esposto e prevedendo in ogni caso, per clienti e personale, l’obbligo del mantenimento della distanza e l’obbligo dell’utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie. Resta esclusa la consumazione a buffet in modalità self-service.

Il documento dovrà ora essere recepito nel nuovo DPCM che il Governo si appresta a varare prima del 3 giugno.

Il testo delle linee guida, coordinato con le integrazioni e le modifiche introdotte, è visionabile al seguente link.

Le altre novità all’articolo https://www.fipe.it/igiene-e-sicurezza/news-igiene-e-sicurezza/item/7167-per-le-imprese-della-ristorazione-novita-sugli-impianti-di-condizionamento.html 

 


 

AGGIORNAMENTI PER LE STRUTTURE RICETTIVE

 

VADEMECUM PER STRUTTURE RICETTIVE

Ecco un pratico vedemecum per le strutture ricettive. SCARICA QUI IL VADEMECUM

Il vademecum si è basato sulle linee guida inserite nel testo del DPCM del 17 maggio, suddividendo attività obbligatorie a seconda dei reparti e/o momenti in cui l’ospite è all’interno della struttura, modo da rendere più facile la lettura soprattutto nelle strutture più piccole.

Si segnala che la conferenza Stato Regioni lunedì ha provveduto a fare delle modifiche alle linee guida oggetto del vademecum di oggi, ma, tali modifiche per avere rango di legge devono necessariamente essere inserite in un testo normativo (dello Stato o della Regione).

Non appena la nuova norma sarà pubblicata, si provvederà a diffondere 26il vademecum modificato con il nuovo testo di legge.

 

 

Facebook