Al via i “Presto” dopo voucher: ecco le nuove regole per il lavoro occasionale

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, Fiscale, In Evidenza, Normative sul Lavoro

voucher-765x510Debuttano oggi i nuovi Contratti di prestazione occasionale per le imprese, i professionisti e la Pa, ed il Libretto famiglia, che insieme prendono il posto dei vecchi voucher lavoro.

Per utilizzare questi nuovi strumenti è necessario che sia i datori di lavoro sia i lavoratori si registrino sulla piattaforma dell’Inps.

Nello specifico, il Libretto Famiglia per i privati (LF) e il Contratto di prestazione occasionale (CPO) prevedono un limite economico di utilizzo.

Ogni lavoratore infatti può ricevere un compenso annuale massimo di 5.000 euro, di cui 2.500, sempre al massimo, da un solo datore di lavoro. Inoltre non si potranno superare le 280 ore nell’anno. Altrimenti scatta la trasformazione in contratto a tempo indeterminato.

Imposti anche dei limiti dimensionali sulle aziende, in quanto le prestazioni attraverso il CPO sono consentite solo ad imprese che impiegano fino a 5 lavoratori dipendenti.

Gli uffici paghe di Confcommercio Grosseto sono a completa disposizione: le aziende possono contare sul servizio qualificato ed aggiornato, anche grazie alle istruzioni della Confcommercio nazionale. Gli interessati possono contattarci allo 0564-470111.

Tutti i dettagli dalle circolari Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Scarica qui la documentazione:

circo-53-17-nuovo-lavoro-occasionale_-inps-1

allegato-circo-53-17-nuovo-lavoro-occasionale_-inps

Facebookgoogle_plus