confezionamento-pane

Arriva il nuovo obbligo dell’etichetta nutrizionale sugli alimenti, da Confcommercio: “Attenzione agli allarmismi”

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, In Evidenza, Normative sul Lavoro

confezionamento-paneDal prossimo 13 dicembre, scatterà l’obbligo dell’etichettatura nutrizionale sugli alimenti, che interesserà le imprese che confezionano o preconfezionano i prodotti destinati alla vendita, in virtù di un regolamento dell’Unione europea.

La nuova – e abbastanza complessa – norma prevede che sulla confezione o in etichetta sia apposta una precisa dichiarazione contenente tutte le informazioni sul valore energetico, la quantità di grassi, di acidi grassi saturi, di carboidrati, di zuccheri, di proteine e di sale presenti nei prodotti.

In proposito, Ascom Confcommercio Grosseto avverte di non farsi condizionare da facili allarmismi. Soprattutto perché sono giunte in associazione diverse segnalazioni, da parte di associati, di aziende e consulenti che propongono, anche sul territorio, la vendita di strumenti di etichettatura costosi e, in alcuni casi, assolutamente non necessari.

Per fare chiarezza, l’associazione intende precisare che: “La nuova normativa non riguarda la maggior parte degli operatori della nostra provincia”.

Sono infatti esclusi dall’applicazione del nuovo obbligo “la fornitura diretta – fanno sapere da Confcommercio Grosseto – ossia gli alimenti confezionati ceduti senza l’intervento di intermediari direttamente al consumatore oppure alle strutture locali di vendita che forniscono direttamente al consumatore finale, così come i fabbricanti di piccole quantità di prodotti, ovvero i produttori ed i fornitori che rispettino i requisiti delle microimprese (meno di dieci dipendenti e un fatturato o bilancio annuo inferiore a due milioni di euro), gli alimenti oggetto di vendita diretta ai consumatori a ‘livello locale’, vale a dire nel territorio della provincia ove l’azienda insiste ed in quello delle province contermini, ed anche gli alimenti artigianali”.

L’associazione di categoria, infine, ricorda che la norma, al momento, non prevede sanzioni.

Per ulteriori spiegazioni e per maggiori informazioni, nonché per rimanere aggiornati, gli interessati possono rivolgersi alla responsabile del settore sindacale Elisabetta Pasquinucci, email: elisabetta.pasquinucci@confcommerciogrosseto – tel. 0564 470221.

Facebookgoogle_plus