bar

CCNL dipendenti aziende turismo e pubblici esercizi: differimento effetti recesso

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, Fiscale, In Evidenza

La Federazione Italiana Pubblici Esercizi, nel corso del 2013, aveva presentato alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei lavoratori il recesso/disdetta dal CCNL per i dipendenti da aziende del settore turismo del 20 Febbraio 2010, con effetto dal 1° Maggio 2014.

Il Comitato Direttivo della Federazione, nella riunione del 7 aprile u.s., ha deliberato il differimento degli effetti del recesso/disdetta dal 30 aprile 2014 al 31 dicembre 2014.

La decisione maturata all’interno di un costruttivo incontro avuto nei giorni scorsi tra la Presidenza e le Segreterie Generali di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL, nel corso del quale, pur nella confermata difficile situazione in cui si trova tutto il settore, è stata ritrovata la volontà di riprendere il dialogo e ribadito il reciproco interesse a trovare le condizioni per rinnovare il CCNL Turismo per il settore dei pubblici esercizi.

Tuttavia, poiché le problematiche proprie del settore impongono approfondimenti adeguati alla loro importanza, che difficilmente potranno concludersi entro il 30 aprile 2014, termine di validità del vigente CCNL, si è consensualmente ritenuto che un termine maggiore possa meglio favorire il costruttivo confronto sulle problematiche da noi presentate, al fine di pervenire ad un rinnovo che soddisfi le Parti e, almeno per la parte nostra, porti al recupero degli elementi di produttività di cui il settore necessita.

Le imprese aderenti a FIPE, pertanto, continueranno ad applicare, fino a nuova determinazione e comunque fino al 31 dicembre 2014, ovvero sino alla data del rinnovo se precedente, il CCNL Turismo 20 febbraio 2010 in ogni sua parte, in particolare quella economica, che rimane invariata.

Facebookgoogle_plus