finanziamento-1024x536

Decreto Ristori Ter: i negozi di calzature tra i beneficiari del contributo a fondo perduto

Pubblicato il Pubblicato in Crediti e Bandi Agevolati, Dalle Categorie, Fiscale, In Evidenza

Decreto Ristori Ter:  i negozi di calzature tra i beneficiari del contributo a fondo perduto

Esprimiamo soddisfazione per l’accoglimento da parte del Consiglio dei Ministri delle richieste pervenute dal sindacato di categoria Federmoda Confcommercio, approvando l’integrazione, con il codice ateco 47.72.10 “Commercio al dettaglio di calzature e accessori”, dell’allegato 2 del decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149.

I negozi di calzature che hanno subito restrizioni nelle zone rosse e che erano stati esclusi ingiustamente dal Decreto Ristori bis potranno così accedere al contributo a fondo perduto e alle altre misure come, ad esempio, il credito d’imposta del 60% dell’affitto per i mesi di ottobre, novembre e dicembre. Resta ancora escluso il Codice Ateco 47.71.30 “Commercio al dettaglio di biancheria personale, maglieria, camicie”.

Si tratta di un risultato importante per la nostra Associazione.  Escludere dai ristori il commercio di calzature era più che un’assurdità, un evidente errore formale che, per fortuna, è stato corretto, anche grazie alle pressioni sindacali della Confcommercio nazionale e in particolare è frutto della serrata interlocuzione con il Governo del nostro Presidente nazionale, Carlo Sangalli.
A nostro avviso, come abbiamo dichiarato alla stampa, disattenzioni del genere non sono comunque accettabili, specie perchè mortificano un settore in gravissime difficoltà come quello della moda, che vive di stagionalità, e che si ritrova ancora una volta, per noi che siamo in zona rossa, a subire chiusure nel periodo più importante dell’anno.

Tornando al Decreto Ristori Ter, quest’ultimo introduce misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica prevedendo un contributo a fondo perduto, anche per il commercio al dettaglio di calzature ed accessori, del 200% rispetto a quello del mese di maggio 2020 oltre alle misure a sostegno delle aziende che sono state sospese nella zona rossa come, ad esempio, il credito d’imposta cedibile al proprietario dell’immobile locato pari al 60% dell’affitto per ciascuno dei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

Si rende noto che la nostra Associazione nazionale, Confcommercio Imprese per l’Italia, e il sindacato di categoria Federmoda stanno stanno proseguendo nell’azione di sollecitazione di indennizzi per le altre categorie ancora escluse dalle misure di sostegno economico, come i negozi di camicie e maglierie.

>> Si specifica infine che, per l’inoltro di nuove domande ai fini dell’accesso ai contributi, gli associati che usufruiscono del nostro servizio Contabilità, saranno direttamente contattati dai nostri uffici.

Rimaniamo comunque a disposizione scrivendo ad assistenza@confcommerciogrosseto.it.

Ulteriori approfondimenti sul sito del Governo http://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-78/15748

Facebook