green-pass-3

Fac simili per obbligo Green pass sui luoghi di lavoro

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, Normative sul Lavoro

Come noto, tutti i lavoratori – da domani 15 ottobre 2021 e fino al 31 dicembre 2021 – per accedere e permanere nel luogo di lavoro devono essere in possesso di Green Pass e hanno l’obbligo di esibirlo in fase di controllo.

Facciamo il punto. ll datore di lavoro è tenuto:

1. A verificare il rispetto del possesso del Green Pass in capo alla generalità dei lavoratori (dipendenti, compresi collaboratori e consulenti, fornitori, liberi professionisti, prestatori o frequentatori di corsi di formazione, i dipendenti delle imprese che hanno in appalto i servizi esterni di pulizia o manutenzione o di rifornimento dei distributori automatici ecc., corrieri che recapitano all’interno delle aziende ecc.) e pertanto deve scaricare l’apposita App “Verifica C-19” su un dispositivo mobile (smarthpone o tablet) che metterà a disposizione del soggetto incaricato del controllo.

2. A DESIGNARE IL SOGGETTO INCARICATO DEL CONTROLLO  (per iscritto – scarica qui MODELLO FACSIMILE da compilare) e comunicare a tutti i lavoratori questo nominativo che sarà l’unico soggetto autorizzato ad effettuare i controlli sui green pass;

3. Codificare una procedura interna (formalizzandola per iscritto per renderla nota ai dipendenti) sulla modalità operativa delle verifiche in azienda. Scarica FACSIMILE DI REGOLAMENTO da compilare.
Possibilità (e non obbligo) di recepire questa procedura nel protocollo aziendale.
Sempre questo regolamento può essere fatto sottoscrivere per presa visione dai dipendenti e può anche essere esposto in azienda, e comunque va comunicato al proprio personale.

4. esporre apposita comunicazione per i lavoratori sull’obbligo del Green Pass (SCARICA QUI IL CARTELLO CHE ABBIAMO PREDISPOSTO);

Sottolineiamo che NON C’E’ OBBLIGO di tenere alcun registro, ma che questa pratica è FACOLTATIVA e solo – eventualmente – funzionale all’impresa.

Ovviamente anche il DATORE DI LAVORO deve avere il Green pass.

Si ricorda che:
la verifica del Green Pass va effettuata all’accesso dell’attività, evitando ritardi e code durante le procedure d’ingresso, o successivamente, a tappeto o su un campione quotidianamente non inferiore al 20% del personale in servizio.
La verifica va effettuata con la seguente modalità: – mediante la scansione del QR CODE utilizzando l’Applicazione “Verifica C19” con dispositivo mobile (smartphone o tablet); non va conservato alcun dato, nel rispetto della privacy.
L’interessato mostrerà il QR Code (in formato cartaceo oppure digitale) che sarà letto dal verificatore attraverso la App citata che, a quel punto, mostrerà l’effettiva validità della certificazione, nonché il nome e il cognome e la data di nascita. Su richiesta del verificatore, l’interessato dovrà dimostrare la propria identità personale mediante esibizione di un documento.

Infine: alle ditte che utilizzano il servizio paghe di Confcommercio Grosseto, stiamo inviando anche altra modulistica, come la comunicazione al lavoratore per la mancata esibizione di green pass.

CHIARIMENTI DEL GOVERNO

ALTRE INFORMAZIONI SULL’OBBLIGO GREEN PASS SUL LAVORO RELATIVO ALLE NOSTRE PRECEDENTI COMUNICAZIONI

Rimaniamo a disposizione dei soci, scrivendo ad assistenza@confcommerciogrosseto.it.

Facebook