foto_confmaremmare21aprile

Il grande cicloturismo in arrivo nella Costa d’Argento per il ponte festivo

Pubblicato il Pubblicato in Eventi, In Evidenza

foto_confmaremmare21aprileI dirigenti nazionali della Federazione Italiana Amici della Bicicletta stanno per arrivare sul territorio, in questo lungo ponte festivo, per partecipare all’Eductour nazionale alla scoperta della Costa d’Argento, decretata, nei mesi scorsi, dagli appassionati di cicloturismo, “Territorio dell’anno”.

Accolti dalle strutture ricettive del Consorzio Maremmare, da sabato 22 a martedì 25 aprile i partecipanti effettueranno tre giorni di escursioni, pedalando tra cielo e mare, borghi medievali e panorami mozzafiato.

L’iniziativa è organizzata collaborazione con la Fiab Grosseto Ciclabile e con l’associazione culturale Bicievento, con la promozione di Confcommercio Grosseto.

Un bell’impegno per le strutture di Maremmare, che offriranno vitto ed alloggio.

L’Eductour è un ottimo strumento promozionale – afferma Lorenzo Fusini, presidente di Maremmare – che ci darà visibilità attraverso le reti della FIAB sia in Italia ma anche all’estero, in mercati come Austria e in Germania, dove sia la ciclomobilità urbana che il cicloturismo sono molto sviluppati. Oltretutto questo è un tipo di turismo per noi davvero interessante, in quanto è di livello medioalto e non si concentra nelle alte stagioni”.

La Costa d’Argento farà, sicuramente, la sua bella figura, essendoci già tanti luoghi adatti alle due ruote, senza dimenticare che per la fine del 2018 si prevede di rendere “ciclabile” l’intero territorio, da Orbetello a Capalbio, grazie all’impegno delle amministrazioni e degli operatori turistici che hanno sensibilizzato questo processo.

fiab2Una nuova mappa di tutti i percorsi ciclabili della zona sta per essere pubblicata e distribuita dallo stesso Consorzio Maremmare nelle strutture ricettive della provincia.

Un tassello in più, poi, si è aggiunto con la firma del protocollo d’intesa tra Liguria, Toscana e Lazio, per la Ciclovia Tirrenica, un grande progetto per scoprire il centro Italia pedalando.

Sosteniamo iniziative come questa, convinte che le strategie per attrarre nuovi flussi turistici devono essere elaborate partendo dalle caratteristiche che rendono speciale un territorio – spiegano presidente e direttore di Confcommercio Grosseto Carla Palmieri e Gabriella Orlando – La Maremma può diventare un vero modello nello sviluppo turistico sostenibile, non solo vantando oasi naturalistiche, parchi protetti e piste ciclabili, ma anche contando su un sistema dell’accoglienza socialmente responsabile nei confronti del nostro territorio e sensibile alle tematiche ambientali”.

I comuni costieri della zona sud erano rimasti in sospeso – commenta Angelo Fedi, presidente della Fiab GrossetoCiclabile – Per mancanza di tempo, non sono rientrati nelle tappe del cicloraduno nazionale dell’anno scorso. Ci ha pensato il Consorzio Maremmare, che ha avuto la brillante idea di proporsi, mettendo a disposizione le sue strutture. E così torneranno in Maremma oltre 40 dirigenti Fiab da tutta Italia, animati dalla voglia di scoprire la Costa d’Argento. La Maremma si conferma, ancora una volta, terra amica del cicloturista e del ciclista”.

Ad illustrare gli itinerari, è Stefano Spagnoli, socio Fiab e Consigliere delegato Uisp area Sud della Provincia, ovvero colui che li ha elaborati: “Gli itinerari sono stati pensati per far conoscere le bellezze del territorio. Andremo a toccare quattro comuni, cioè Monte Argentario, Orbetello, Capalbio e Magliano in Toscana, dove visiteremo le maggiori eccellenze, tra siti archeologici, come i resti della città di Cosa, siti artistici, come il Giardino dei Tarocchi, o naturalistici, come il Lago di Burano, senza dimenticare la storia, con i Forti Spagnoli ed i nostri splendidi borghi”.

ECCO IL PROGRAMMA

Sabato 22 aprile

Accoglienza dei partecipanti nelle strutture turistiche convenzionate, situate nella fascia costiera tra Talamone e Orbetello. Presentazione del programma escursionistico e delle guide, pomeriggio libero per godersi un meritato relax, cena in struttura

Domenica 23 aprile

Cicloescursione 55 km circa, 450 m di dislivello, per un itinerario in prevalenza a fondo asfaltato, alla scoperta dell’immediato entroterra della Costa d’Argento. Sosta all’antica Fattoria La Parrina, visite al Castello di Marsiliana e alle vestigia della suggestiva abbazia benedettina di San Bruzio.

Lunedì 24 aprile

Cicloescursione 75 km circa con 650 m di dislivello.

La costa, l’oasi del Lago di Burano, il Giardino dei Tarocchi e il borgo di Capalbio. I più suggestivi

angoli della Maremma racchiusi in un affascinante itinerario interamente asfaltato su strade a basso

traffico.

Martedì 25 aprile

Cicloescursione alle rocche spagnole di Porto Ercole. L’anello della laguna di Orbetello e il Tombolo della Riserva Forestale di Feniglia. 46 km per circa 360 di dislivello per un itinerario d’eccezionale valenza cicloturistica, inserito in Bicitalia tra le ciclovie di qualità.

Facebookgoogle_plus