alcol

Limitazioni temporanee alla somministrazione di alcolici a Grosseto

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, In Evidenza, Normative sul Lavoro

alcolCon l’ordinanza del sindaco n. 29, il Comune di Grosseto ha stabilito delle limitazioni temporanee alla somministrazione ed alla vendita per asporto di bevande a contenuto alcolico ed all’utilizzo di contenitori in vetro in Grosseto. L’ordinanza entrerà in vigore da domani, sabato 8 aprile.

Il riferimento è all’area del centro storico interna al perimetro delle Mura Medicee, aree in quota delle stesse Mura Medicee, ed area della Stazione Ferroviaria, comprese la via Roma, la Via Mameli e la via Trieste.
Tale ordinanza entrerà in vigore il giorno successivo a quello di pubblicazione sull’albo pretorio e sarà nostra cura informare tempestivamente i nostri associati.

Invitiamo intanto le imprese grossetane a prendere visione del testo completo dell’Ordinanza dove si specificano i motivi, legati al contrasto del degrado e per una questione di ordine pubblico, e che interessa, come già specificato, solo alcune zone della città. Scarica qui l’Ordinanza (or_sind_2017_29)

Ecco le principali limitazioni imposte:
1) i titolari e i gestori degli esercizi di vicinato, delle attività commerciali alimentari su aree pubbliche, ivi compresi gli ambulanti itineranti, devono interrompere la vendita per asporto, o comunque la cessione a terzi a qualsiasi titolo, di bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 21,00 alle ore 24,00 (dalle ore 24,00 alle ore 06,00 la vendita per asporto è comunque vietata per legge) e, dalle ore 21,00 alle ore 06,00 del giorno successivo, interrompere la vendita per asporto o la cessione a terzi a qualsiasi titolo di bevande analcoliche in contenitori di vetro;
2) i titolari e i gestori degli esercizi muniti di licenza (alberghi, locande, pensioni, trattorie, osterie, caffè o altri esercizi in cui si vendono al minuto o si consumano vino, birra, liquori od altre bevande anche non alcoliche), ivi compresi gli esercizi ove si svolgono, con qualsiasi modalità, spettacoli o altre forme di intrattenimento e svago, musicali o danzanti, nonché chiunque somministra bevande alcoliche o superalcoliche in spazi o aree pubblici ovvero nei circoli gestiti da persone fisiche, da enti o da associazioni, devono interrompere la vendita per asporto o cedere a terzi, a qualsiasi titolo, bevande alcoliche e superalcoliche dalle ore 21,00 alle ore 03,00 (dalle ore 03,00 alle ore 06,00 la vendita e la somministrazione è comunque vietata per legge) e, dalle ore 21,00 alle ore 06,00 del giorno successivo, interrompere la vendita di bevande analcoliche in contenitori di vetro.
Agli stessi è comunque consentita la somministrazione di bevande in contenitori di vetro solamente all’interno dei propri locali e negli spazi esterni di propria pertinenza;
3) i titolari delle attività artigianali con vendita di beni alimentari di produzione propria (quali pizzerie da asporto, kebab ed attività analoghe) devono interrompere la vendita per asporto, o comunque la cessione a terzi a qualsiasi titolo, di bevande a contenuto alcolico dalle ore 21,00 alle ore 24,00 (dalle ore 24,00 alle ore 06,00 la vendita per asporto è comunque vietata per legge) e, dalle ore 21,00 alle ore 06,00 del giorno successivo, interrompere la vendita per asporto o la cessione a terzi a qualsiasi titolo di bevande analcoliche in contenitori di vetro;

 

Per qualsiasi dubbio o ulteriore informazione, contattare la nostra associazione al numero 0564-470111.

 

Facebookgoogle_plus