silb-fipe

Linee guida e Informativa Privacy per le discoteche: dal SILB nuovi documenti per gli associati

Pubblicato il Pubblicato in Dalle Categorie, In Evidenza, Normative sul Lavoro

 

 

 

L’ufficio legale del sindacato SILB Fipe Confcommercio mette a disposizione di tutti gli associati l’informativa sul trattamento dei dati personali da far sottoscrivere agli avventori al momento dell’ingresso, così da poter mantenere un registro delle presenze per la durata di 14 giorni così come indicato nelle Linee Guida allegate al DPCM 14 luglio.

La base giuridica del trattamento è duplice: dover ottemperare a obblighi di legge e il consenso prestato dai soggetti interessati. Pertanto la raccolta del dato personale attraverso questa modalità per il SILB è da considerarsi legittima.

>>> SCARICA QUI L’INFORMATIVA SULLA PRIVACY DA FAR SOTTOSCRIVERE

Per quanto concerne il quadro normativo precisiamo che le linee guida sulle discoteche contenute negli allegati del DPCM del 14 luglio (scarica qui il documento, facendo riferimento alle pagg. 57-58 relative alle discoteche) NON contengono disposizioni diverse rispetto a quanto disposto dalla Regione Toscana con l’Ordinanza 65 del 10 giugno che disponeva la riapertura dei locali da ballo sul territorio già a decorrere dal 13 giugno scorso.

L’unica differenza riguarda il penultimo punto, di dubbio interesse per la categoria delle discoteche, che riguarda le attività ludiche complementari come ad esempio le carte da gioco. Nel nuovo DPCM si legge infatti che “Sono consentite le attività ludiche che prevedono l’utilizzo di materiali di cui non sia possibile garantire una puntuale ed accurata disinfezione (quali ad esempio le carte da gioco), purchè siano rigorosamente rispettate le seguenti indicazioni: obbligo di utilizzo di mascherina; igienizzazione frequente delle mani e della superficie di gioco; rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro sia tra i giocatori dello stesso tavolo sia tra i tavoli adiacenti. Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata inoltre una frequente sostituzione di mazzi di carte usati con nuovi mazzi”.

Facebook