regione_toscana

Nuovi obblighi Ordinanza Regione Toscana 38 del 18 aprile

Pubblicato il Pubblicato in In Evidenza, Normative sul Lavoro

I NUOVI OBBLIGHI PER LE ATTIVITA’ APERTE IN BASE ALL’ORDINANZA DELLA REGIONE TOSCANA N. 38 DEL 18 APRILE

 

Si ritorna sull’Ordinanza della Regione Toscana la n. 38 del 18 aprile, perchè tale ordinanza ha previsto dei PRECISI ADEMPIMENTI da svolgere per le attività aperte.

Questi adempimenti riguardano solo le aziende con dipendenti in questo momento impegnati sul luogo di lavoro.

In primis, le suddette attività aperte devono compilare questo modello (PROTOCOLLO SICUREZZA ANTI CONTAGIO) e inviarlo alla Regione entro il 18 maggio secondo le modalità in esso indicate:

SCARICA MODELLO PROTOCOLLO ANTI CONTAGIO PER LE ATTIVITA’ COMMERCIALI

 

(L’obbligo riguarda anche le aziende che apriranno nelle prossime settimane, e il termine per inviare il protocollo debitamente compilato è di 30 giorni).

In sintesi, per quanto riguarda la gestione degli spazi, l’Ordinanza n. 38 prevede inoltre:

  • Obbligo di mascherina per il viaggio casa-lavoro/lavoro-casa sui mezzi pubblici
  • Distanza interpersonale di sicurezza nei luoghi di lavoro 1,8 metri
  • Obbligo di mascherina negli ambienti di lavoro pubblici e privati
  • Il datore di lavoro quotidianamente deve assicurarsi che i lavoratori non abbiano sintomi suggestivi di covid-19 mediante la misurazione della febbre o dichiarazione sostitutiva del dipendente
  • Detergersi le mani spesso durante la giornata lavorativa e installare dispenser nei luoghi di lavoro
  • Se la distanza di 1,8 m non può essere garantita il DL introduce elementi di separazione tra le persone o distribuisce mascherine FFP2. Se le FFP2 non sono disponibili si utilizzano contemporaneamnete 2 mascherine chirurgiche
  • Sanificazione degli ambienti di lavoro 1 volta al dì. Per sanificazione si intende un procedimento normale di pulizia con prodotti quali: etanolo a concentrazioni pari al 70%, prodotti a base di cloro a una concentrazione tra lo 0,1 % e lo 0,5 di cloro attivo (candeggina) o altri prodotti disinfettanti ad attività virucida
  • Sanificazione periodica degli impianti di aereazione secondo le indicazioni “Rapporto ISS COVID-19 n 5/2020”. Altrimenti non devono essere utilizzati
  • Possibilità di riattivare il servizio mensa attraverso una profonda riorgnaizzazione che rispetti la distanza interpersonale
  • Informazione ai lavoratori di tutte le misure in atto. Depliants informativi, cartellonistica

Qui sotto riportiamo i punti che riguardano i dipendenti:

– in presenza di febbre o altri sintomi influenzali, suggestivi di COVID-19 è fatto divieto di recarsi
sul posto di lavoro ed è obbligatorio rimanere al proprio domicilio.

– Il datore di lavoro si attiva per assicurare quotidianamente, all’inizio del turno di lavoro, il rispetto della presente disposizione o utilizzando idonei strumenti di misurazione della febbre o anche mediante dichiarazione sostitutiva da parte del dipendente;

– Prima dell’accesso al posto di lavoro è necessario detergersi accuratamente le mani, utilizzare la
mascherina protettiva e, ove compatibile o richiesto dall’attività, utilizzare guanti monouso.

– La frequente e minuziosa pulizia delle mani è raccomandata in più momenti dell’attività lavorativa.

– Il datore di lavoro installa nei luoghi di lavoro idonei e diffusi dispenser per detergere le mani, inoltre, fornisce mascherine protettive e eventualmente guanti monouso. Qualora non fosse reperibile il gel detergente, effettuare il normale lavaggio con acqua e sapone.

Pertanto abbiamo predisposto della modulistica utile per adempiere ai nuovi obblighi:

–  TABELLA SANIFICAZIONE
SCARICA IN FORMATO PDF tabella-sanificazione
SCARICA IN FORMATO DOC tabella-sanificazione

–  DICHIARAZIONE DIPENDENTI ASSENZA SINTOMI
SCARICA IN FORMATO PDF dichiarazione-dipendenti-assenza-sintomi
SCARICA IN FORMATO DOC dichiarazione-dipendenti-assenza-sintomi

Per dubbi o per maggiori informazioni, scrivere ad assistenza@confcommerciogrosseto.it


 

 

 

Facebook